28/06/11

Утро – Утро (2010)

valutazione: 8,5/10

Con una primavera che stenta ad arrivare, certe sere capita di rispolverare degli ascolti non proprio radiosi. E così, andando a cercare Siberia dei Diaframma, mi sono ricordato che, tra questo disco e Closer dei Joy Division, avevo conservato un album ben più recente e che mi aveva molto entusiasmato durante l’inverno appena trascorso. Il disco in questione è l’omonimo album degli Утро (leggi Utra); loro sono russi, cantano in russo e sembrano usciti direttamente da un film di Andrej Tarkovskij.

Mettendo su la prima traccia, si capisce benissimo cosa abbiamo di fronte. Una batteria minimalista introduce un basso che sembra suonato all’interno di una caverna. E poi il cantato, distaccato ma pungente come la punta di un iceberg, sembra costretto a sorreggere tutto il peso del mondo. Infine, una chitarra poco distorta ma carica di delay genera un effetto sinuoso e visionario.
Chissà se questi ragazzi hanno mai ascoltato i primi Diaframma; fatto sta che il giro di basso di Сад (Sad) sembra ispirato a pezzi come Desiderio Del Nulla o Amsterdam, ma anche a tanta coldwave.
Il resto dell’album si snoda evocando scenari desolanti ma, al contempo, romantici; rivelando gelidi fremiti da alienazione post-moderna in una corsa vorticosa all’interno di un labirinto senza uscita.
La chiusa dell’album conferma la sensazione di smarrimento, con l’ultimo estremo secondo che lascia l’ascoltatore allibito.

Un ulteriore approfondimento merita la copertina dell’album. Una splendida foto in bianco e nero senza alcuna scritta e senza nessun effetto grafico. Due casette e una chiesetta che sembrano quasi sospese su una nuvola; un po’ come a ricordare la natura stessa di questo progetto, tanto coinvolgente quanto criptico e misterioso.

Il disco è liberamente scaricabile dal loro sito ufficiale. Attenti, però! Dovete essere bravi a districarvi all’interno di un sito/labirinto pieno di  immagini allucinate e link apparentemente nonsense. Cercando ulteriormente sul web, non è difficile scoprire che gli Утро non sono altro che il progetto parallelo e fantasma della band Motorama. Quest’ultima, però, è un’altra (bella) storia.

Andrea Russo




Утро – Утро
[autoprodotto - 2010]


tracklist
1 -  Дом
2 - Сон вещий
3 - Незнакомая сила
4 - Сейчас самое время
5 - Как же я был слаб в те дни
6 - Сад
7 - Река
8 - Портрет
9 - Души стареют быстрее тел        
10 - Спесь                         
11 - И всюду запах затухших свечей

1 commento:

  1. Link free download
    http://www.ytrorty.com/88/

    RispondiElimina